Sabato, 10 Aprile 2021

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dl elezioni è legge, verso election day referendum-Regionali

Governo incassa fiducia dal Senato, ecco tutte le misure

Roma, 19 giu. (askanews) - L'aula del Senato ha concesso la fiducia al governo, posta sul decreto elezioni, nella ripetizione del voto annullato per mancanza del numero legale. I presenti sono stati appena 162 (158 i votanti) dal momento che i senatori del centrodestra hanno disertato la chiama per protesta. I sì sono stati 158, nessun voto contrario, nessun astenuto.

La legge, approvata in via definitiva, posticipa, in via eccezionale alla luce dell'emergenza sanitaria in atto, i termini ordinari indicati dalla legislazione vigente per lo svolgimento delle consultazioni elettorali previste nel 2020. Le novità principali introdotte sono: le elezioni amministrative si svolgono in due giorni (domenica e lunedì) anziché in uno solo, inserire nell'election day anche il referendum costituzionale, sono state ridotte le firme per le liste ad un terzo per comunali e circoscrizionali e per le regionali, resta salva la possibilità per ogni Regione di derogare; è stato inserito anche un articolo che prevede l'adozione di protocolli per svolgere il voto in sicurezza.

La finestra elettorale si apre dal 15 settembre al 15 dicembre. In questa finestra spetta al governo decidere: l'esecutivo ha preannunciato il suo orientamento politico a decidere per la prima settimana utile, 20 e 21 settembre (primo turno amministrative, regionali, referendum); 4 e 5 ottobre ballottaggio amministrative.

Si parla di

Video popolari

Dl elezioni è legge, verso election day referendum-Regionali

Today è in caricamento