Martedì, 15 Giugno 2021

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dopo 5 mesi riapre anche il Quartiere a luci rosse di Amsterdam

Commercianti e sex workers sperano ora nel ritorno dei turisti

Roma, 20 mag. (askanews) - A maggio il governo olandese ha allentato le restrizioni anti-Covid e anche il Quartiere a Luci Rosse di Amsterdam è tornato ad accogliere i suoi clienti, mentre i sex workers e i commercianti della zona si rallegrano per le riaperture e si augurano che l'area torni a ripopolarsi, dopo 5 mesi di chiusura.

"É una cosa molto buona per l'atmosfera dell'area - afferma Kieran Deacon, barbiere, 23 anni - abbiamo molti più turisti, molti più residenti che vengono giù. La gente si ferma, vedono un barber shop e si fanno tagliare i capelli. Per il commercio è perfetto, un sacco di negozi qui dipendono dai locali, dal turismo per sopravvivere. Quindi sì, negli ultimi due giorni sembra molto più affollato e credo che resterà affollato ora che i lavoratori stanno tornando. È una cosa molto buona per i negozi".

"Ovviamente siamo molto felici che tutto sia di nuovo aperto, perché sono stati tempi duri per tutti qui ad Amsterdam, in particolare in questo distretto - ha raccontato il responsabile di un bar Davey Mell - Ora le ragazze hanno aperto di nuovo, i bar sono aperti e sì... È un passo avanti. Sì... Siamo proprio contenti".

Kelly, una ragazza olandese, è tornata in vetrina, dove, come vuole la tradizione del quartiere, balla in lingerie per attirare i clienti:

"Sono molto felice che abbiamo riaperto perché dopo un così lungo tempo senza lavoro per molte ragazze è stata una catastrofe, sicuramente perché molte di loro non hanno ricevuto sussidi dal governo e hanno dovuto lavorare illegalmente", denuncia.

"Siamo molto felici ed è così bello rivedere di nuovo le mie colleghe e avere un po' di regolarità nella mia vita. Stare a casa è davvero noioso e sì, è bellissimo ricominciare. È solo un peccato che non ci siano molti turisti per ora, perché è quello che mantiene viva Amsterdam, il turismo", ha aggiunto.

Si parla di

Video popolari

Dopo 5 mesi riapre anche il Quartiere a luci rosse di Amsterdam

Today è in caricamento