Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Droga, sequestrato capannone con 7mila piante di marijuana

Intervento dei carabinieri nella Piana di Gioia Tauro

 

Gioia Tauro, 3 ago. (askanews) - Un grande capannone in disuso utilizzato per realizzare un enorme essiccatoio di piante di marijuana, è quanto hanno scoperto i Carabinieri nella Piana di Gioia Tauro.

I militari hanno percepito un forte odore di cannabis proveniente da un vecchio frantoio abbandonato da tempo in una impervia area rurale di Taurianova, all'interno hanno trovato un vero e proprio essiccatoio "industriale", con centinaia di fili di spago attaccati a delle intelaiature in ferro poste sulle pareti e grandi ventilatori alimentati da un allaccio abusivo alla rete elettrica pubblica. Le piante una volta secche sarebbero state tritate e vendute in dosi nel mercato illegale.

Circa 7 mila piante di altezza variabile tra mezzo metro e 1 metro, per un quantitativo stimato in oltre 350 kg di sostanza stupefacente che, una volta venduta al dettaglio, avrebbe fruttato alla criminalità oltre 3 milioni di euro.

Le piante secondo gli investigatori provengono da alcune piantagioni già estirpate e fatte crescere nella Piana di Gioia Tauro.

Potrebbe Interessarti

Torna su
Today è in caricamento