Mercoledì, 20 Ottobre 2021

É caccia a carta igienica e farina, scaffali vuoti in Germania

Attivate misure restrittive, a Berlino clinica da mille Covid-19

Roma, 17 mar. (askanews) - Razzie anche nei supermercati in Germania per l'emergenza coronavirus. A ruba, come in molti altri paesi, sono andati prodotti come carta igienica, farina, pasta e liquidi igienizzanti.

La ministra dell'Agricolura, Julia Kloeckner, ha ricordato che gli assalti ai supermercati "non sono necessari" e che i rifornimenti di cibo non mancheranno.

Di fronte all'aumento dei contagi, Berlino progetta intanto un nuovo ospedale per ospitare almeno mille pazienti di Covid-19.

Governo e Laender sono decisi a ridurre i contatti sociali dei cittadini per contrastare la diffusione dell'epidemia. Le funzioni religiose sono state così sospese, bar, club, discoteche e le tipiche Kneipe, restano chiuse, come anche palestre, musei e teatri. Fanno eccezione supermercati, farmacie, poste, banche, benzinai, parrucchieri, che restano aperti, e i ristoranti che potranno servire il cibo dalle 6 alle 18 con numero contingentato di clienti e ad una certa distanza, scrive la Bild online.

Si parla di

Video popolari

É caccia a carta igienica e farina, scaffali vuoti in Germania

Today è in caricamento