rotate-mobile
Mercoledì, 17 Aprile 2024

Emilia Romagna, in attesa del Cdm si contano danni per miliardi

Bonaccini: la cifra stimata crescerà molto

Roma, 22 mag. (askanews) - In attesa del Consiglio dei ministri di martedì 23 maggio in cui saranno discussi gli aiuti da mettere in campo per l'emergenza alluvione, in Emilia Romagna si fanno le prime stime dei danni causati dal maltempo che arrivano a cifre impressionanti.

Il presidente della Regione Stefano Bonaccini nel fine settimana aveva parlato delle infrastrutture: "Abbiamo un danno quantificato dall'assessorato di oltre mezzo miliardo per le strade provinciali, oltre 100 milioni di euro per le strade statali quantificati da Anas, oltre 100 milioni quantificati per la parte ferroviaria e manca ancora la stima per le strade comunali, tante sono disastrate e interrotte, credo si vada oltre i 600milioni di euro di danni stimati, la cifra crescerà tanto".

Ma il bilancio peggiore potrebbe essere legato alle colture. Secondo Coldiretti nelle aree colpite sono a rischio almeno 50mila posti di lavoro tra agricoltori e dipendenti nelle campagne, nelle industrie e nelle cooperative di lavorazione e trasformazione; 15 milioni gli alberi da frutto danneggiati e migliaia gli animali morti nell'alluvione.

Bonaccini auspica interventi rapidi e semplificati da parte del governo: "Dobbiamo fare bene ma anche in fretta sennò abbiamo intere zone scollegate drammaticamente, in pianura quando l'acqua andrà via e augurandoci che il governo dia tutti i rimborsi al 100% per i danni pubblici e provati si ripartirà come prima ma in montagna e colline abbiamo oltre 300 frane, strade che non ci sono più".

Si parla di

Video popolari

Emilia Romagna, in attesa del Cdm si contano danni per miliardi

Today è in caricamento