Mercoledì, 21 Aprile 2021

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Fase 2, Conte: con la App non si potrà risalire a identità utente

"A maggio faremo 150mila test sierologici"

Roma, 30 apr. (askanews) - Sulla App Immuni "ieri il governo ha adottato un dl che contiene anche una normativa di rango primario" su cui il Parlamento potrà intervenire, e consente di "chiarire e rafforzare la disciplina della App" ha detto il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, nell'informativa alla Camera sul coronavirus.

Conte ha ribadito che sarà gratuita e "su base volontaria" e sarà limitata alle procedure di tracciamento del contagio. Ci sarà - ha detto - una disciplina di questo particolare trattamento dei dati personali. "Si prevede che il titolare sia il Ministero della Salute e che l attività sia limitata al tracciamento effettuato con l'utilizzo della app, registrato solo dai soggetti che la abbiano scaricata".

"La piattaforma dovrà operare nel territorio nazionale" ha aggiunto Conte e verrà introdotta "una disciplina puntuale volta a garantire un livello di sicurezza ben adeguato contro rischi per le libertà e i diritti". I codici, ha assicurato ancora, "non permetteranno di risalire all'identità dell'utente".

Poi Conte ha spiegato che da maggio saranno fatti "150mila test

sierologici, su un campione di cittadini selezionato dall'Istat,

che consentiranno di avere un quadro più chiaro sull'impatto del

Covid nel Paese".

Si parla di

Video popolari

Fase 2, Conte: con la App non si potrà risalire a identità utente

Today è in caricamento