Domenica, 18 Aprile 2021

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Fase 2, Conte: illegittime iniziative improvvide di enti locali

Possibili riaperture differenziate ma basate su dati scientifici

Roma, 30 apr. (askanews) - Il governo interverrà con "misure tempestive" nel momento in cui si dovessero verificare nuovi focolai di contagio, l'allentamento delle restrizioni avverrà anche "su base territoriale" ma "sulla base di presupposti scientifici" e non con "iniziative improvvide di singoli enti locali", che nel caso in cui fossero meno restrittive di quelle del governo, sarebbero "illegittime".

Così il presidente del Consiglio Giuseppe Conte durante l'informativa alla Camera sulla Fase 2 del contrasto al coronavirus. "Dovremo essere pronti se e laddove necessario a intervenire con misure tempestive dove si dovesse verificare una crescita dei contagi".

Il ministro Speranza, ha aggiunto, varerà un provvedimento con precisi "criteri" che permetteranno "un allentamento delle misure restrittive circoscritto su base territoriale, in modo da tenere conto delle situazioni epidemiologiche, dove il contagio appare meno critico, con riaperture basate però su precisi presupposti scientifici". Ha concluso Conte: "No a iniziative improvvide di singoli enti locali".

Si parla di

Video popolari

Fase 2, Conte: illegittime iniziative improvvide di enti locali

Today è in caricamento