Lunedì, 26 Luglio 2021

Femminicidio, allarme del giudice De Gioia: 1 morto ogni 3 giorni

Convegno a Molfetta il 28 febbraio

Roma, 26 feb. (askanews) - "Codice Rosso - Tra inefficienze del sistema e cronache di delitti annunciati": è questo il titolo dell'incontro che si terrà venerdì 28 febbraio, dalle 19, al Museo Diocesano di Molfetta (Bari) con il giudice-magistrato della prima sezione del Tribunale penale di Roma, Valerio De Gioia e con la giornalista del Tg1 Adriana Pannitteri. Un'occasione per discutere e per mettere in luce le inefficienze del codice rosso, e per proporre suggerimenti al legislatore per adottare misure efficaci per eliminare il fenomeno del femminicidio.

Il giudice Valerio De Gioia: "Un morto ogni tre giorni: questi sono i numeri del cosiddetto femminicidio. A luglio dello scorso anno è entrata in vigore la legge numero 69, il cosiddetto codice rosso. La speranza di tutti gli operatori del diritto e della comunità era che questo numero potesse diminuire. Invece questo numero è rimasto invariato rispetto agli anni precedenti, ma il dato che desta maggiore preoccupazione è che si colloca all'interno di un calo generalizzato degli omicidi".

De Gioia è anche autore, con l'avvocato Gian Ettore Gassani, dell'opera "Codice Rosso. Le norme a tutela delle donne vittime di violenze e discriminazioni dopo la legge del 19 luglio 2019, n. 69".

L'evento fa parte della terza edizione di Rosso Porpora , rassegna sulla violenza di genere nata da un iniziativa dell Assessorato alla Cultura del Comune di Molfetta. "L'universo femminile è sempre al centro di questa rassegna, ma con uno sguardo, quest'anno, ai diritti delle donne", ha osservato l'assessore alla Cultura Sara Allegretta.

Si parla di

Video popolari

Femminicidio, allarme del giudice De Gioia: 1 morto ogni 3 giorni

Today è in caricamento