rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021

Festa Roma, Quentin Tarantino: da padre ora ho altre priorità

Il regista protagonista, tra incontri e Premio alla carriera

Roma, 19 ott. (askanews) - È il giorno di Quentin Tarantino alla Festa del Cinema di Roma. Il grande regista americano ha risposto divertito alle domande dei giornalisti, firmato decine di autografi, sempre tra gli applausi, prima di incontrare il pubblico e ricevere il Premio alla Carriera.

Tarantino ha detto che ancora non sa quale sarà il suo prossimo film, che non esclude un "Kill Bill 3", ma ha rivelato che da quando è diventato padre qualcosa per lui è cambiato:

"C'è una ragione per cui è successo ora e perché non ho voluto avere un figlio 30 o 20, o nove anni fa ma verso la fine della mia carriera: ora tutte le mie priorità sono un po' cambiate" ha affermato.

Appassionato da sempre di cinema italiano, autore di grandi opere, da "Le iene", a "Kill Bill", da "Pulp fiction" a "Bastardi senza gloria", il regista è amatissimo dal pubblico, ma tra i critici ha avuto molti detrattori. Ma Tarantino si è soffermato a lungo sulla necessità di esprimersi senza lasciarsi condizionare dalle critiche.

"Bisogna avere la capacità di accettare che ad alcune persone non piacerà il proprio film. Ma se un film diventa argomento di conversazione, esprime lo spirito del tempo, va bene: ad alcuni non piacerà mai, non bisogna prendersela". "Pulp fiction è stato oggetto di grandi discussioni e questo va bene, vuol dire che ha animato un dibattito".

Si parla di

Video popolari

Festa Roma, Quentin Tarantino: da padre ora ho altre priorità

Today è in caricamento