Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Frana in Valtellina, aperta indagine per omicidio colposo

Dopo la tragedia di Chiareggio strada chiusa e tensione

 

Chiesa in Valmalenco, 14 ago. (askanews) - Omicidio colposo plurimo e disastro colposo. Per la frana che il 12 agosto a Chiareggio, frazione di Chiesa in Valmalenco, in cui hanno perso la vita tre persone - tra le quali una bambina di 10 anni - la Procura della Repubblica di Sondrio ha aperto un fascicolo a carico di ignoti.

Il sindaco Renata Petrella ha disposto l'evacuazione per 15 famiglie residenti in un complesso di appartamenti a ridosso del torrente Nevasco, chiusa anche la strada per le abbondati precipitazioni che hanno di nuovo investito la zona. Ci sono stati attimi di tensione tra il primo cittadino e alcuni villeggianti che volevano lasciare la località montana.

Migliorano intanto le condizioni del piccolo Leo, il figlio di 5 anni della coppia morta per la frana, che è ricoverato in gravi condizioni all'ospedale di Bergamo.

Potrebbe Interessarti

Torna su
Today è in caricamento