rotate-mobile
Sabato, 13 Aprile 2024

Francia, al Senato respinta mozione per un referendum su pensioni

I sindacati preparano super mobilitazione e sciopero a oltranza

Milano, 3 mar. (askanews) - La maggioranza di destra al Senato francese ha ampiamente respinto una richiesta di referendum avanzata dalla sinistra sulla riforma delle pensioni del governo, che prevede l'innalzamento dell'età legale a 64 anni.

E mentre al Senato si discute la controversa riforma, fuori dai palazzi del potere i sindacati si preparano a nuove, massicce mobilitazioni compreso uno sciopero a oltranza.

L'appuntamento è fissato per il 7 marzo per un nuovo sciopero con manifestazioni in tutto il paese. L'intersindacale riunito nella Loira ha annunciato una mobilitazione "massiccia", "inedita" e "indimenticabile".

"L'obiettivo è di passare a una velocità superiore", ha dichiarato Frédéric Souillot segretario generale del sindacato Force Ouvrière. "Il 7 la Francia resterà ferma", ha aggiunto Philippe Martinez, segretario generale del Cgt. "Conto su di voi per mandare tutto all'aria e rendere tutto indimenticabile", ha detto Marylise Léon, segretario generale aggiunto del CFDT (la conferderazione francese democratica del lavoro).

I rappresentanti delle federazioni CGT hanno invitato elettricisti, operai nelle raffinerie, ferrovieri, ma anche portuali, lavoratori del vetro e della ceramica, a "fare un passo avanti" nella mobilitazione contro la riforma delle pensioni e paralizzare la Francia il 7 marzo.

Si parla di

Video popolari

Francia, al Senato respinta mozione per un referendum su pensioni

Today è in caricamento