rotate-mobile
Venerdì, 14 Giugno 2024

Funerali Purgatori, Simona Izzo: avevamo scritto una storia su Calipari

"Diceva 'bisogna lasciare un segno', ha lasciato un tracciato"

Roma, 28 lug. (askanews) - "Non siamo riusciti a fare progetti con lui ma abbiamo fatto le riunioni più belle della nostra vita, perché lui sapeva vivere oltre che scrivere, parlavamo dei figli, dell'amore, era un uomo molto sensibile. Diceva che 'bisogna lasciare un segno' e io credo abbia lasciato un tracciato di come si debba essere un giornalista, un uomo, uno scrittore, un autore".

Così una commossa Simona Izzo ha ricordato il giornalista Andrea Purgatori arrivando ai suoi funerali a Roma a piazza del Popolo.

"Andare in onda è stata una sua forza, era un grande comunicatore, abbiamo scritto insieme una storia su Calipari che non siamo riusciti però a realizzare. Noi autori siamo abituati a non realizzare fino in fondo molte cose che facciamo con amore, poi magari altre fatte con meno amore le realizziamo;

non si capisce, ma non possiamo scegliere. Quando vai al funerale di uno della tua età capisci che non è giusto".

Si parla di

Video popolari

Today è in caricamento