Mercoledì, 21 Aprile 2021

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Furti di carburante in discarica a Palermo: fermate 25 persone

A Bellolampo rubavano e rivendevano 1.300 litri ogni giorno

Palermo, 29 giu. (askanews) - Rubavano e rivendevano ingenti quantità di carburante, fino a 1.300 litri al giorno, in un sito di trattamento rifiuti nel Palermitano. Con accuse, a vario titolo, di associazione per delinquere finalizzata alla commissione di furti e

ricettazione, falsa attestazione della presenza in servizio,

f rto aggravato e ricettazione sono state fermate dai carabinieri della Compagnia di Palermo-San Lorenzo 25 persone; 13 sono finite in carcere, 8 ai domiciliari e 4 sottoposte all'obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.

I dettagli dell'operazione Beautiful Flash nelle parole del maggiore Andrea Senes, comandante della compagnia dei carabinieri di Palermo-San Lorenzo.

"L'operazione di oggi - ha spiegato - costituisce la fase finale di un'indagine avviata nel 2018 dai carabinieri della Compagnia San Lorenzo. I carabinieri hanno saputo che all'interno della discarica di Bellolampo, numerosi operai della Rap (Risorse ambiente Palermo), prelevavano illecitamente il carburante dai mezzi della stessa azienda. Pertanto con i servizi classici di osservazione nonché di attività tecnica è stata accertata la responsabilità penale di un gruppo criminale composto da 25 peronse, dedito ai furti e alla ricettazione, 13 di questi dovranno rispondere anche di associazione per delinquere".

Tra gli arrestati ci sono anche due gestori di distributori di carburante della zona. I militari hanno accertato che i sospetti realizzavano i furti durante i turni di lavoro, sotto la direzione di un dipendente dell'azienda, che sovrintendeva alle fasi decisionale, organizzativa ed esecutiva, provvedendo anche al reclutamento dei complici esterni all'azienda ed all'individuazione dei soggetti a cui vendere il carburante.

Nel giugno 2018 i carabinieri avevano arrestato in flagranza di reato 6 persone (tra cui 5 dipendenti dell'azienda) sorpresi subito dopo aver estratto 828 litri di gasolio dai mezzi di lavoro.

Si parla di

Video popolari

Furti di carburante in discarica a Palermo: fermate 25 persone

Today è in caricamento