Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gb, Boris Johnson: se vinco elezioni consegnerò Brexit al Paese

Si dimette sottosegretario per scandalo su processo per stupro

 

Londra, 6 nov. (askanews) - Boris Johnson davanti a Downing Street lancia la sua campagna elettorale, in una difficile giornata per le impreviste dimissioni del suo sottosegretario per il Galles Alun Cairns dopo che è emerso che era a conoscenza del "sabotaggio" di un processo per stupro effettuato da un suo collaboratore.

Poco prima del suo intervento davanti alla sua residenza, il premier aveva incontrato la regina Elisabetta II a Buckingham Palace, come è consuetudine, per inaugurare l'inizio ufficiale della campagna elettorale in vista del voto del 12 dicembre.

"Non abbiamo avuto scelta perchè il nostro parlamento è paralizzato da tre anni e mezzo" ha detto Johnson promettendo agli elettori di portare finalmente il Regno Unito fuori dall'Unione Europea.

Potrebbe Interessarti

Torna su
Today è in caricamento