Sabato, 19 Giugno 2021

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Grecia: tre anni per conquistare la leadership nel turismo

Fragakis (Turismo Ellenico): il 2021 sarà già un anno migliore

Milano, 11 giu. (askanews) - Con oltre il 25 per cento del Pil generato dalle attività legate al turismo, la Grecia guarda alla stagione appena cominciata con prudente fiducia, ma anche con impazienza.

In anticipo sugli altri partner Europei ha infatti aperto ai viaggi turistici e di affari dopo le chiusure per la pandemia. E anche se soddisfatta del via libera UE al green pass, mette in conto un anno meno difficile rispetto al 2020, ma ancora "di passaggio". "Aprire il 14 maggio è stata una scelta consapevole: da tempo ci eravamo preparati per in garantire la più ampia sicurezza - dice Dimitri Fragakis, segretario generale dell Ente del Turismo Ellenico - Questa scelta ha dato un segnale importate ai mercati esteri che hanno visto che il nostro Paese si era dato regole appropriate e misure idonee ad accogliere i visitatori. Ora il flusso turistico si sta riprendendo, certo lentamente in queste prime fasi. Ma presto ci sarà un accelerazione".

Il segretario generale dell Ente del Turismo Ellenico ha ricevuto ad Atene il presidente Fiavet-Confcommercio Ivana Jelenic, in Grecia per consolidare il rapporto tra gli agenti di viaggio italiani e gli operatori ellenici, e per testimoniare l'impegno che le imprese del turismo greco hanno speso per affrontare in sicurezza la stagione estiva e proseguire nella fase di ripresa post pandemia.

"L anno scorso è stato un anno davvero molto, molto difficile: la Grecia è riuscita a salvare il 20-25 per cento delle entrate turistiche rispetto all anno precedente, il 2019 - spiga Fragakis - E devo dire che è stato un risultato raggiunto con impegno e superando tante difficoltà. Lo stesso impegno che stiamo mettendo ora: siamo convinti che quest anno sarà migliore. Non posso indicare delle percentuali o dei dati precisi, ma sarà migliore, sicuramente migliore, dello scorso anno".

A condizionare il 2021 del turismo per tutte le destinazioni del Mediterraneo tradizionalmente visitati dai turisti del nord Europa ci sarà di sicuro anche l appello di molti governi verso i propri cittadini a fare le vacanze in patria. "La verità è che molte persone ancora non sono bene informate; altre hanno un po paura a mettersi comunque in viaggio; e altre non si sentono completamente sicure all estero - prosegue il segretario generale del Turismo Ellenico - Abbiamo visitato quasi tutte le capitali europee, e siamo andati anche in America per raccontare e mostrare alle autorità e ai potenziali visitatori quanto sicuro sia il nostro Paese. E un impegno che proseguiremo anche in futuro. Siamo convinti che presto riprenderanno i normali flussi turistici".

Ma l anno terribile 2020 segna comunque l'inizio di un cambiamento nelle abitudini dei viaggiatori. Un cambiamento che un paese turistico come la Grecia dovrà gestire con una visione di lungo periodo. "E un dato di fatto che il dopo la pandemia porterà cambiamenti profondi nella società, nell'economia in generale, e certamente nell'industria del turismo. I veri cambiamenti però, non si sono ancora manifestati, li vedremo tra due-quattro anni. Nel mondo del turismo cambieranno di certo le priorità dei potenziali viaggiatori, il modo in cui sceglieranno le mete più attraenti. La Grecia si prepara tutto ciò con una strategia triennale di sviluppo per dimostrare che è una destinazione estremamente attraente al confronto con qualunque altro Paese. Un obiettivo che raggiungeremo, passo dopo passo in due-tre anni".

Una nota positiva per il turismo viene comunque dal via libera da parte del Parlamento Europeo al green pass per i cittadini UE. "E un passo molto importante per la ripresa dei viaggi in Europa. E la Grecia è molto orgogliosa di questo voto perché era una proposta che il nostro Primo ministro aveva già fatto in gennaio; guardata prima con diffidenza, ma poi accolta da tutti i Paesi dell Unione - sottolinea Fragakis - L'adozione del green pass a partire da fine giugno stimolerà di molto i viaggi all estero, tonificherà il turismo, e darà l opportunità a tutti gli europei di viaggiare liberi e con maggior sicurezza".

L'estate 2021 dunque è appena cominciata: "Vi aspettiamo tutti in Grecia" è l'ìinvito che da Atene arriva a tutti gli italiani.

Si parla di

Video popolari

Grecia: tre anni per conquistare la leadership nel turismo

Today è in caricamento