rotate-mobile
Domenica, 26 Maggio 2024

Guerra (Pd): Salario minimo morte annunciata, battaglia torna in aula

L'8 ottobre nuova raccolta firme, ricorda la responsabile lavoro

Roma, 5 ott. (askanews) - "Era una morte annunciata per il salario minimo, perché si partiva dal presupposto che il salario minimo non dovesse trovare una motivazione. Il discorso si sposta di nuovo nelle aule parlamentari. Lì c'è la nostra proposta, che al momento è l'unica proposta presentata da forze politiche, la maggioranza e il governo sono silenti. Sono sicura che anche questa volta lanceranno la palla in tribuna e cercheranno, con la scusa del Cnel, di riportare la legge in commissione": così Maria Cecilia Guerra, della segreteria Dem e responsabile Lavoro, sfogliando il documento che contiene gli esiti della prima fase istruttoria tecnica sul lavoro povero e il salario minimo.

"Noi continueremo in Parlamento e nel Paese con la nostra raccolta di firme che vedrà un nuovo rilancio l'8 ottobre con un firma day, a portare avanti questa battaglia. Il salario minimo non è l'unico problema del mercato del lavoro, ma una giusta retribuzione non è un problema secondario per il mercato del lavoro", ha concluso l'esponente del Pd.

Si parla di

Video popolari

Guerra (Pd): Salario minimo morte annunciata, battaglia torna in aula

Today è in caricamento