Lunedì, 21 Giugno 2021

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Honduras, la carovana umana verso gli Stati Uniti

Tremila in marcia nonostante restrizioni in Guatemala e Messico

Milano, 15 gen. (askanews) - Almeno 3mila cittadini dell Honduras si sono messi in cammino, formando una carovana umana, con la speranza di entrare negli Stati Uniti e trovarvi una vita migliore, malgrado le restrizioni imposte dal Guatemala e dal Messico.

Il grosso della folla è partito poco dopo le 4 del mattino ora locale da San Pedro Sula, 180 chilometri a nord di Tegucigalpa, verso Agua Caliente, al confine con il Guatemala, un viaggio di circa 260 chilometri. Un primo contingente di 300 persone si era già messo in viaggio giovedì.

"Marciamo verso il sogno americano perché qui non c'è lavoro, c'è molta delinquenza, molta criminalità. La verità è che qui non si può vivere", ha spiegato un migrante.

"Ho speranza, ho fede in Dio e in questa persona che l'America ha scelto. Biden un uomo buono, Donald Trump è un egoista", ha detto un altro.

La situazione economica di molti abitanti del Paese centroamericano, già oggetto di violenze di bande e narcotrafficanti, si è ulteriormente deteriorata con il passaggio di due potenti uragani a novembre e le conseguenze della pandemia di coronavirus.

Si parla di

Video popolari

Honduras, la carovana umana verso gli Stati Uniti

Today è in caricamento