Venerdì, 18 Giugno 2021

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il 2020 visto dai social nel segno del covid e della resilienza

Cosa si posta e condivide su Facebook, Instagram e Tik Tok

Milano, 22 dic. (askanews) - Bisesto, maledetto, drammatico, sono solo alcuni dei termini usati sui social per descrivere questo 2020 che sta per concludersi e che sarà ricordato per sempre come l'anno che ha cambiato e segnato moltissime persone.

E sono proprio i social network ha dire che è stato l'anno del Covid 19 ma anche della resilienza. Facebook attraverso "Year in Review", ha stilato una rassegna degli avvenimenti, delle persone e dei temi di discussione che più di tutti hanno mobilitato il mondo social. "Andrà tutto bene" è il messaggio che ha unito oltre 4 milioni di persone in tutto il mondo attraverso Facebook per dare sostegno all'Italia. Si sono poi moltiplicate le raccolte fondi a sostegno dalle persone nel pieno della pandemia. Si è parlato molto anche di chi è mancato, da Ennio Morricone a Maradona. Ma non si discute solo di pandemia, anche del movimento Black Lives Matter.

Su Istagram a farla da padrone sono stati i meme, con milioni di condivisioni per ridere e sdrammatizzare anche di situazioni difficilissime. La creatività degli utenti non ha risparmiato nessun argomento dalle elezioni americane all'immancabile covid.

Secondo un'indagine commissionata da TikTok a YouGov volta a tracciare gli elementi positivi del 2020 gli italiani nel 2020 hanno riscoperto la resilienza, il senso della comunità e la voglia di sperimentazione. Per guardare oltre le difficoltà

nel 2021, l 82% della popolazione prevede di dedicare più tempo ai propri hobby e la metà degli italiani (49%) si sente più vicina ai suoi cari, nonostante il distanziamento fisico.

Infine è cambiato anche il modo di comunicare con le piattaforme di messaggistica come Messenger e Whatsapp, raddoppiando i normali flussi di chiamate per potersi tenere in contatto e altre come Zoom e Meets che sono letteralmente entrate a fare parte della vita quotidiana di tutti.

Si parla di

Video popolari

Il 2020 visto dai social nel segno del covid e della resilienza

Today è in caricamento