Venerdì, 18 Giugno 2021

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il Best of dei Boomdabash: vi raccontiamo i nostri primi 15 anni

Arriva "Don't worry (Best Of 2005-2020)": un regalo per i fan

Roma, 3 dic. (askanews) - Hanno voluto fare un regalo ai fan, quelli storici e i più recenti, i Boomdabash con "Don t worry (Best Of 2005-2020)", la speciale raccolta in uscita l'11 dicembre per festeggiare i loro primi 15 anni di carriera. Una collection di 22 brani, dai grandi successi come "Mambo salentino", "Karaoke", "Per un milione" a inediti come il nuovissimo brano "Don't worry", che intitola il progetto, un inno alla speranza, o "Marco e Sara" e "Nun tenimme paura" feat Franco Ricciardi, e alcuni tra i primi brani della band salentina a cui sono molto legati.

"É una raccolta di tutti i nostri successi, quelli che i fan ci chiedono e amano, che hanno sempre chiesto ai live negli anni, ma c'è anche musica nuova, ci sono i Boomdabash di prima che hanno fatto questo lungo percorso in 15 anni e la musica nuova, quindi passato, futuro e presente uniti in un solo progetto".

L'apripista "Don t worry" che dà il titolo al progetto è un inno alla speranza. "Il brano nasce dalla voglia di regalare a tutti una merce purtroppo in questo periodo molto rara, la speranza, la voglia di guardare oltre la negatività e dirsi almeno virtualmente, sussurrandolo, 'Don t worry', e sperare che tutto vada bene". "'Don t worry' è uno slogan che parla a tutta Italia e dice: non mettetevi in ginocchio, state belli dritti, schiena dritta e testa alta e andiamo avanti".

Tra gli altri inediti "Nun Tenimme Paura" è un brano autobiografico in cui il gruppo si mette a nudo. Racconta chi erano i Boomdabash prima del successo, i sacrifici fatti per inseguire il sogno della musica e arrivare al punto in cui sono oggi. Con la speranza di tornare presto a esibirsi dal vivo. "Quando torneremo a suonare dal vivo? Quando qualcuno si ricorderà che esistono anche i musicisti, la musica e tutto quello che c'è dietro".

Si parla di

Video popolari

Il Best of dei Boomdabash: vi raccontiamo i nostri primi 15 anni

Today è in caricamento