rotate-mobile
Domenica, 23 Giugno 2024

Il cielo di Ferrara si riempie di aquiloni per Festival Vulandra

Rappresentanti da Germania, Austria, Francia, Svizzera e Portogallo

Ferrara, 26 apr. (askanews) - La mantide, il pesce gigante, il drago tailandese e l'ape Maia. Sono alcune delle forme degli aquiloni che solcano il cielo del Parco urbano "Giorgio Bassani" di Ferrara per il Festival Internazionale "Vulandra". Per la 43a edizione fanno tappa per quattro giorni nella città estense 150 aquilonisti provenienti da sette regioni italiane oltre che da Germania, Austria, Francia, Svizzera e Portogallo, offrendo al pubblico uno spettacolo senza tempo che attrae centinaia di curiosi grandi e piccoli.

Per far volare un aquilone servono pazienza e costanza, ma anche avere un vento favorevole, cosa che nella giornata di domenica a volte è mancato. Questo non ha comunque compromesso la buona riuscita della storica manifestazione organizzata dal Gruppo Aquilonisti Vulandra, un'associazione di appassionati costruttori di aquiloni di ogni tipo, da quelli statici a quelli acrobatici, fino ai gonfiabili. Nato nel 1980 il gruppo si fa conoscere anno dopo anno partecipando a manifestazioni nazionali e internazionali, esibendo di volta in volta creazioni sempre più fantasiose.

Oltre ai giganti che a decine di metri d'altezza colorano il cielo con mille forme, c'è spazio più in basso anche per piccolissimi aquiloni trainati con sottili fili da bambini che corrono a perdifiato guardando all'insù: per qualcuno si tratta solo di un gioco che tra pochi anni abbandonerà, ma forse tra di loro c'è già chi non smetterà di far volare gli aquiloni neanche da grande, conquistato da una magia che non ha età.

Si parla di

Video popolari

Today è in caricamento