Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il Codacons denuncia Chiara Ferragni: la sua Madonna è blasfema

Sulla copertina di Vanity Fair; Fedez ironizza: mi mancavano

 

Roma, 28 set. (askanews) - L'associazione dei consumatori Codacons ha denunciato Chiara Ferragni per la copertina di Vanity Fair della scorsa settimana, che ritrae l'imprenditrice e fashion blogger nei panni di una Madonna con bambino.

Nell'intervista, Ferragni ha raccontato il proprio percorso e il proprio lavoro, che prima non esisteva e che lei ha creato dal nulla. Lavoro che, oggi, dà occupazione a tantissimi giovani. Ma l'immagine ha suscitato l'ira del Codacons:

"L'immagine che raffigura la Ferragni nei panni di una moderna Madonna con bambino dipinta da Giovanni Battista Salvi detto il Sassoferrato sfrutta la figura della Madonna e la religione a scopo commerciale, essendo noto come la Ferragni sia una vera e propria 'macchina da soldi' finalizzata a vendere prodotti, sponsorizzare marchi commerciali e indurre i suoi follower all'acquisto di questo o quel bene". Si legge nell'esposto, presentato anche al ministro dei Beni culturali Dario Franceschini.

Non è la prima volta che Codacons e Ferragni incrociano le armi. Il marito Fedez è stato il primo a commentare ironicamente la notizia: "Mi mancavano".

La foto che ritrae Chiara nelle vesti della Madonna ha diviso i suoi follower su Instagram:

"Ma fammi il piacere, adesso stai esagerando". "Mi sembra esagerato anche perché se non erro tu e tuo marito non siete credenti", le hanno scritto alcuni detrattori. "Anziché indignarvi, pensate che, grazie a questo post avete imparato che questa opera è stata realizzata da Giovan Battista Salvi e si intitola 'Madonna con bambino'. Più arte per tutti", ha replicato un altro utente.

Potrebbe Interessarti

Torna su
Today è in caricamento