Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

IL CORONAVIRUS NEL MONDO - 22-26 GIUGNO

Le immagini da tutto il pianeta dell'emergenza Covid-19

 

Milano, 26 giu. (askanews) - Le immagini da tutto il pianeta dell'emergenza coronavirus dal 22 al 26 giugno.

SERBIA

Ha chiesto scusa pubblicamente, via Twitter, Novak Djokovic. Il tennista numero uno al mondo è risultato positivo al Covid-19 dopo aver organizzato un torneo di tennis in Serbia, di fronte a un pubblico di migliaia di persone, senza mascherine, nonostante la stagione tennistica ufficiale sia stata sospesa per limitare i rischi di contagio.

FRANCIA

Dopo tre mesi di lockdown riapre ai turisti la Tour Eiffel, uno dei monumenti più visitati al mondo. Per le restrizioni al momento sono però chiusi gli ascensori per salire in cima ed ammirare il panorama di Parigi. Si può pero salire a piedi facendo tante scale.

REGNO UNITO

Il Liverpool è campione d'Inghilterra. Nonostante le raccomandazioni delle autorità, e anche quelle del tecnico dei Reds Jurgen Klopp, i tifosi hanno festeggiato senza risparmiarsi in urla e abbracci fuori dallo stadio di Anfield, sotto la Kop, la mitica curva degli ultras reds. Il Liverpool non vinceva il campionato da trenta anni.

INDIA

Un centro spirituale convertito in un gigantesco ospedale anti-Covid. A Dehli, dove il numero di contagi è in crescita e gli ospedali sono al collasso, per contrastare la diffusione del virus è stato allestito un nuovo spazio per l'isolamento dei contagiati.

ARABIA SAUDITA

La Mecca riapre ai fedeli, ma l'accesso è limitato a pochissime persone. L'Arabia Saudita ha anche annunciato che

a fine luglio sarà autorizzato il grande pellegrinaggio dell'Haji, uno dei cinque pilastri dell'Islam, con un "numero

molto limitato" di fedeli a causa della pandemia del nuovo

coronavirus.

Potrebbe Interessarti

Torna su
Today è in caricamento