Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il Festival "ImaginAction" post-Covid diventa un maxi drive-in

A Forlì Noemi, Masini, Biondi, Carone: "Emozionante e suggestivo"

 

Forlì, 28 ago. (askanews) - A Forlì va in scena la quarta edizione di ImaginAction, il Festival Internazionale del videoclip. Una formula totalmente nuova, a causa del Covid-19, e che vede all'aeroporto della città romagnola il pubblico partecipare alla kermesse in versione drive-in.

L'area parcheggio diventa così una fila ordinata di automobili, l'applauso si trasforma in una strombazzata, e il pubblico può godersi lo spettacolo dalla machina; gli artisti si alternano sul palco nelle tre serate di musica e cinema. Il più grande drive-in allestito per l'occasione.

La prima serata ha visto alternarsi sul maxi-palco Pierdavide Carone, Noemi, Marco Masini e Mario Biondi.

Noemi: "E' un ImaginAction 2020 post pandemia che rappresenta un'occasione di incontro con il pubblico, la possibilità di suonare che quest'anno è stata giustamente ridotta all'osso. Io sono molto emozionata - dice Noemi ad askanews - sono contenta perché amo la musica, amo il cinema e i videoclip (ho diretto alcuni miei videoclip e mi sono divertita molto), non vedo l'ora di incontrare il pubblico e potermi sfogare".

Emozione nell'esibirsi avanti a un drive-in anche per Marco Masini: "Per me è una novità assoluta - dice Marco Masini - è un'idea che apprezzo molto, che viene fuori dalla nostra creatività, un'idea da apprezzare in questo periodo così particolare. La vita senza musica sarebbe un film senza colonna sonora, non avrebbe motivo di esistere".

Cantare in un immenso drive-in è "suggestivo" anche per Pierdavide Carone, che si è esibito in "Forza e coraggio" il suo nuovo singolo. "Per chi è della mia generazione, che h vissuto il drive in nel mito dell'America Anni Cinquanta, essere dentro una cosa che hai tanto idealizzato, grazie al cinema, è stimolante. Questo strano mestiere che facciamo non smette mai di stupire".

Mario Biondi: "Io credo che il drive-in abbia una grande forza di romanticismo".

Potrebbe Interessarti

Torna su
Today è in caricamento