Venerdì, 14 Maggio 2021

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il messaggio di Attanasio ascoltato ai funerali: Viva l'Italia

La gioia per la partenza 300 persone preoccupate da violenze

Milano, 27 feb. (askanews) - "Con orgoglio e sollievo vi informo che siamo riusciti oggi a far partire 300 persone in Congo, preoccupate per violenze e malattia, che volevano lasciare il Paese". La voce di Luca Attanasio, l'ambasciatore italiano in Congo ucciso in un agguato, risuona nel giorno dei suoi funerali a Limbiate, paese in cui è cresciuto.

Le esequie si sono concluse con un suo audio in cui esprimeva gioia per aver essere riuscito a far partire 300 persone fra cui 100 italiani. "Era una settimana che non dormivo, sono appena partiti tutti, mi sono liberato, siamo riusciti a farli partire", diceva "È andata, siamo felici, siamo l'unico paese ad aver permesso a qualcuno di lasciare il Paese, viva l'Italia, sempre un passo davanti".

"Ai miei amici e alle loro belle famiglie, ai piccoli e ai grandi alle belle donne e a voi bei signori, baci e amore da parte mia e di Zakia", dice sui saluti. E poi conclude scherzando "che romantico".

Si parla di

Video popolari

Il messaggio di Attanasio ascoltato ai funerali: Viva l'Italia

Today è in caricamento