rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022

In Brasile al via test sull'uomo del vaccino cinese anti Covid-19

Il "CoronaVac" somministrato a centinaia di volontari

Roma, 22 lug. (askanews) - Dopo le notizie confortanti sul vaccino di Oxford contro il coronavirus che sembra attivare una risposta immunitaria nelle persone a cui è stato somministrato, in Brasile è entrato nella fase finale di test un altro vaccino, sviluppato dalla Cina.

Nello Stato di San Paolo centinaia di volontari hanno ricevuto le prime dosi di quello che è stato ribattezzato il "CoronaVac", della società farmaceutica privata cinese Sinovac Biotech; è il terzo al mondo a entrare nella Fase 3 di sperimentazione clinica, con test su larga scala sull'uomo, ultimo passo prima della definitiva approvazione, dopo quello di Oxford prodotto da AstraZeneca, con cui l'Italia e altri paesi europei hanno firmato un accordo di distribuzione, e quello sviluppato dall azienda americana Moderna.

Lo studio prevede che centinaia di operatori sanitari in sei stati brasiliani si facciano iniettare il vaccino in due dosi nei prossimi tre mesi. I primi risultati sono attesi entro 90 giorni.

Il Brasile è il secondo paese al mondo più colpito dalla pandemia di coronavirus, dopo gli Stati Uniti, con oltre 80.000 morti e 2,1 milioni di contagiati. Il virus ha colpito anche il presidente Jair Bolsonaro che lo aveva sempre sminuito, non incoraggiando comportamenti responsabili e di prevenzione. Ma proprio perché il Covid si sta ancora diffondendo così rapidamente nel Paese, il Brasile è considerato un banco di prova ideale per i candidati al vaccino.

Si parla di

Video popolari

In Brasile al via test sull'uomo del vaccino cinese anti Covid-19

Today è in caricamento