Domenica, 9 Maggio 2021

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Germania picco di contagi (29.496), Spahn chiede una stretta

Incidenza settimanale salita a 160 ogni 100.000 abitanti

Roma, 15 apr. (askanews) - In Germania si è registrato un picco di contagi nelle ultime 24 ore, quasi 30.000 nuovi casi di coronavirus (29.496) e 293 morti. La consueta conferenza stampa settimanale del ministro della Salute Jens Spahn e del presidente del Robert Koch Institut Lothar Wieler si è svolta un giorno in anticipo, perché venerdì 16 aprile il Bundestag è chiamato a votare sulla nuova legge che imporrà il "freno d'emergenza", un lockdown severo nelle Regioni ad alto contagio senza consultare i Laender.

"Chiaro è che dobbiamo agire ora, ora a tutti i livelli e specialmente sul livello di chi prende le decisioni - ha spiegato Wieler - Dobbiamo ridurre i nostri contatti ora, interrompere ora la catena dei contagi, e salvare le vite e la salute di molta gente".

"Se guardate alla situazione come è adesso, realisticamente, una larga parte della popolazione non è vaccinata. E abbiamo ancora un alto numero di decessi, attualmente l'incidenza settimanale è di 160 ogni 100.000 abitanti".

"Il numero delle infezioni è ancora alto e ancora in crescita. La situazione in molte unità di terapia intensiva diventa più critica ogni giorno. Gli appelli d'allarme dei medici delle terapie intensive va ascoltato", ha aggiunto il ministro Spahn.

Dall'inizio della pandemia in Germania, le autorità hanno

confermato oltre 3,07 milioni di casi e 79.381 decessi.

Si parla di

Video popolari

In Germania picco di contagi (29.496), Spahn chiede una stretta

Today è in caricamento