Sabato, 17 Aprile 2021

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In India Mumbai affronta il suo primo ciclone dopo 70 anni

Nuovo lockdown per limitare i danni, uffici e fabbriche chiusi

Milano, 3 giu. (askanews) - In India Mumbai affronta il suo primo ciclone dopo 70 anni. L'arrivo di Nisarga, con raffiche fino a 120 km orari, ha fatto scattare un piano d'emergenza: 100mila persone sono state allontanate dalle loro abitazioni in tutto lo stato del Maharashtra, di cui Mumbai è la capitale. Nella città da 18 milioni di abitanti, che non veniva colpita da un ciclone dal 1948, sono state imposte nuove restrizioni: divieto di uscire di casa, chiusi uffici, scuole e fabbriche. Un nuovo lockdown mentre lo Stato faticosamente cercava di uscire dall'emergenza coronavirus. Dall'inizio della pandemia si sono ammalate 207mila persone, i morti sono 5.800. Nelle ultime 24 ore c'è stato un record di nuovi contagiati, oltre 8mila.

Situazione ora ulteriormente complicata dal ciclone e dalla stagione dei monsoni in generale. Si contano già case distrutte nei villaggi sulla costa, linee elettriche saltate; fra gli sfollati ci sono da sistemare anche centinaia di contagiati e l'assembramento di persone in fuga dalle coste nei rifugi è pericoloso.

Si parla di

Video popolari

In India Mumbai affronta il suo primo ciclone dopo 70 anni

Today è in caricamento