Martedì, 22 Giugno 2021

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In provincia di Brescia zona arancione rafforzata: scuole chiuse

Anche in altri 8 comuni lombardi. Nuova strategia vaccinale

Milano, 23 feb. (askanews) - La provincia di Brescia e altri 8 Comuni diventano zona arancione rafforzata a causa dell'impennata di contagi. Lo ha annunciato l'assessora alla Sanità lombarda Letizia Moratti spiegando che qui le varianti ormai arrivano fino al 39% dei contagi.

"In tutta la provincia di Brescia e nei comuni di Viadanica, Predore San Martino, Sarnico, Villongo, Castelli Calepio, Credaro e Gandosso in provincia di Bergamo e Soncino in provincia di Cremona. Oltre alle normali misure di zona arancione anche la chiusura scuole elementari, infanzia e nidi, divieto di recarsi presso le seconde case, l'utilizzo obbligatorio di smart working ove possibile; l'utilizzo delle mascherine chirurgiche sui mezzi di trasporto; chiusura delle attività universitarie in presenza".

Qui verranno concentrati i vaccini che la Lombardia vorrebbe anche somministrare a più persone possibili, allungando i tempi della seconda dose. Due punti principali della rimodulazione della strategia vaccinale spiegata da Guido Bertolaso.

"Vaccinare nei territori più colpiti in modo che i numeri crollino e si riduca anche la trasmissione fra la popolazione" e "allungare il lasso di tempo fra la prima e la seconda dose".

Si parla di

Video popolari

In provincia di Brescia zona arancione rafforzata: scuole chiuse

Today è in caricamento