Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Incendi in California e Oregon, Biden attacca Trump sul clima

Il presidente negli Stati devastati: ci sarà un raffreddamento

 

Roma, 14 set. (askanews) - Gli incendi, aggravati dal vento e dalla siccità, continuano a devastare California e Oregon, negli Stati Uniti. Si contano i danni, il numero dei morti è salito ad almeno 35 e ci sono decine di dispersi.

Il presidente americano, Donald Trump si è recato in visita in California, in uno degli Stati della costa occidentale più distrutti dalle fiamme e ha cercato di rassicurare i funzionari, preoccupati del riscaldamento globale. "Alla fine ci sarà un raffreddamento del clima, non credo che la scienza lo sappia davvero", ha spiegato nonostante il governatore Gavin Newsom gli abbia fatto notare che quello passato è stato l'agosto più caldo e con più siccità nella storia del Paese: "Qualcosa è successo alle risorse idriche del mondo - ha detto - noi veniamo da una prospettiva e umilmente adesso dobbiamo attenerci alla scienza e a quelle che sono le prove che stiamo osservando: è evidente che il cambiamento climatico è reale".

Anche lo sfidante di Trump nella corsa alla Casa Bianca, il democratico Joe Biden, ha attaccato il presidente, accusandolo di negare la realtà dei cambiamenti climatici responsabili in parte degli incendi. "Se si danno a un piromane altri quattro anni alla Casa Bianca - ha commentato - come soprendersi se l'America non brucerà ancora di più"?.

Potrebbe Interessarti

Torna su
Today è in caricamento