rotate-mobile
Mercoledì, 19 Giugno 2024

Influenza aviaria, in Perù leoni marini morti sulle spiagge

Autorità: il virus ne ha uccisi 585 e 55.000 uccelli selvatici

Lima, 8 feb. (askanews) - Decine di leoni marini morti sulle coste di Lima. Il Perù ha dichiarato che l'epidemia di influenza aviaria (H5N1) ha causato il decesso di 585 leoni marini e 55.000 uccelli selvatici nelle ultime settimane, per cui le autorità hanno annunciato un protocollo di sorveglianza biologica.

Dopo la scoperta di migliaia di uccelli morti in otto aree costiere protette, i ranger hanno verificato che l'influenza aviaria che li ha uccisi ha causato anche il decesso di decine di leoni marini in sette aree protette.

Tra gli uccelli morti ci sono pellicani, vari tipi di gabbiani e pinguini. I test di laboratorio hanno confermato la presenza di H5N1 nei leoni marini morti, inducendo le autorità ad annunciare un "protocollo di vigilanza biologica".

Da parte sua, il Servizio nazionale peruviano per le foreste e la fauna selvatica (SERFOR) ha esortato le persone e i loro animali domestici a evitare il contatto con leoni marini e uccelli marini sulla spiaggia.

Si parla di

Video popolari

Today è in caricamento