Mercoledì, 24 Febbraio 2021

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Inps: 795mila nuove pensioni nel 2020, boom vecchiaia

Balzo anche per gli assegni sociali (+75%)

Milano, 28 gen. (askanews) - Nel 2020 l'Inps ha liquidato 795.730 nuove pensioni, con un aumento del 7,42% rispetto all'anno precedente. E' quanto rileva il monitoraggio sui flussi di pensionamento pubblicato dall'istituto, che sottolinea che questo valore comprende le pensioni di vecchiaia, le pensioni anticipate, quelle di invalidità e quelle ai superstiti.

In particolare, lo scorso anno si è registrato un vero e proprio boom delle pensioni di vecchiaia (255.813 contro 156.995 con un incremento dell'86% nel settore privato) e degli assegni sociali (+75%). Sono invece calate le pensioni anticipate (277.544 nel 2020 contro 299.770 dell'anno precedente con uuna diminuzione del 7,41%).

Ad aumentare sono soprattutto le pensioni di vecchiaia dei lavoratori dipendenti del settore privato, segmento che registra un incremento dell'86%, mentre le altre gestioni hanno avuto incrementi più modesti. Questo incremento, spiega l'Inps, è riconducibile all'aumento dei requisiti anagrafici nel 2019 (da 66 anni e 7 mesi a 67 anni) che invece sono rimasti immutati nel 2020. Per lo stesso motivo, anche gli assegni sociali rispecchiano lo stesso andamento (68.273 nel 2020 e 39.020 nel 2019).

re privato, nella gestione pubblica e in quella dei commercianti.

Si parla di

Video popolari

Inps: 795mila nuove pensioni nel 2020, boom vecchiaia

Today è in caricamento