Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Inps, crollo assunzioni fra gennaio e maggio 2020: -43%

Gli effetti Covid sul lavoro: 2,5 mld di ore Cig

 

Milano, 27 ago. (askanews) - In Italia c'è stato un crollo delle assunzioni fra gennaio e maggio 2020: - 43%. Lo dicono le rilevazioni Inps che testimoniano una volta ancora gli effetti del coronavirus sull'economia a breve e lungo termine. La chiusura obbligata delle attività non essenziali con la conseguente caduta di produzione e consumi ha provocato il crollo maggiore ad aprile. - 83%. Per quanto riguarda i posti di lavoro a maggio ne sono andati in fumo 742mila, per la maggior parte contratti a termine.

Impennata invece delle richieste di cassa integrazione: dal 1 aprile a fine luglio sono state autorizzate 2,5 miliardi di ore di Cig per emergenza sanitaria. 217 milioni solo a luglio, delle quali il 99,9% aveva la causale Covid. Per avere una idea delle dimensioni basti pensare che nel luglio 2019 le ore di cassaintegrazione autorizzate erano state 8 milioni.

Potrebbe Interessarti

Torna su
Today è in caricamento