rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022

Intesa Sanpaolo guarda ai clienti premium: servizi ed esperienze

La carta di debito completa l'offerta Exclusive

Torino, 9 dic. (askanews) - Una proposta che punta "a migliorare il benessere e la qualità della vita delle persone". Dopo la carta di credito, Intesa Sanpaolo ha presentato anche la carta di debito Exclusive, che completa l'offerta del gruppo riservata ai clienti premium.

"Abbiamo lanciato anche la carta di debito Exclusive - ha spiegato ad askanews Andrea Lecce, direttore Sales & Marketing Retail di Intesa Sanpaolo - che è una carta esclusiva, per le caratteristiche dei sistemi di pagamento, per i plafond previsti nella carta come strumento finanziario, ma che rappresenta anche un modo di vivere, uno stile che vuole restituire del tempo ai nostri clienti. E lo fa togliendo loro dei fastidi e quindi è disponibile un concierge 24 ore su 24, sette giorni su sette, che può rispondere alle esigenze che possono capitare".

I servizi offerti vanno dalla consulenza patrimoniale personalizzata all'individuazione delle esigenze di protezione e alla pianificazione del passaggio generazionale, fino ai servizi di caring e ai benefit. Senza dimenticare mutui e prestiti dedicati, oltre che accessi riservati in filiale, sia fisici sia online. Ma l'idea è di andare oltre il semplice prodotto finanziario.

"Questo - ha aggiunto il direttore - si inserisce però in un contesto più ampio, nel quale per noi i clienti premium devono essere coccolati, anche con delle esperienze. Ultimamente stiamo realizzando anche una serie di momenti di convivialità, con una componente emotiva, artistica, insomma piacevole. Ma abbiamo anche un occhio di riguardo a iniziative sociali. Il 50% delle commissioni interbancarie viene utilizzato per progetti di solidarietà".

Dalla relazione con la società e con il terzo settore deriva un altro elemento del progetto Exclusive, che nasce in primo luogo dal territorio. "I prodotti si chiamano Exclusive - ha concluso Andrea Lecce - ma forse il termine più corretto sarebbe 'inclusive', perché noi non vogliamo creare un club ristretto o un circolo chiuso nel quale in pochi possono accedere, ma un insieme di persone aperte alle esigenze del territorio che non solo possano accedere ai migliori servizi, ma possano anche restituire con delle azioni di impatto".

E anche quest'ultimo aspetto è parte della strategia complessiva di Intesa Sanpaolo, nel suo volersi configurare come banca d'impatto, a più livelli.

Si parla di

Video popolari

Intesa Sanpaolo guarda ai clienti premium: servizi ed esperienze

Today è in caricamento