Martedì, 2 Marzo 2021

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Istat: prospettive incerte prossimi mesi per l'economia italiana

Coldiretti: volano gli acquisti di cibo low cost, +8,6% sul 2019

Roma, 6 nov. (askanews) - Dopo il "deciso recupero" dell'economia italiana nel terzo trimestre 2020, i principali indicatori congiunturali sono tornati vicini ai livelli pre-crisi sanitaria. Tuttavia "le prospettive per i prossimi mesi appaiono incerte" stima l'Istat che ha diffuso la nota mensile sull'andamento dell'economia italiana.

A ottobre gli indici di fiducia hanno fornito segnali discordanti. La fiducia dei consumatori ha segnato un lieve calo mentre quella delle imprese è migliorata. Negli ultimi mesi lo scenario internazionale è stato caratterizzato da una decisa ripresa dei ritmi produttivi e degli scambi commerciali. Ma il recente nuovo aumento dei contagi da Covid-19 in quasi tutti i paesi e le conseguenti misure di contenimento potrebbero incidere negativamente sulle prospettive economiche a breve termine.

Nel terzo trimestre il Pil italiano, come quello dei principali paesi europei, ha segnato, in base alla stima preliminare, un recupero robusto e diffuso a tutti i settori economici. Ma, sottolinea l'Istat, le informazioni disponibili sul quarto trimestre che sarà caratterizzato dalla reintroduzione di alcune misure di fermo amministrativo dell'attività produttiva e di riduzione della mobilità a livello nazionale e internazionale, evidenziano un quadro ancora parziale.

Intanto, però, a settembre si stima, per le vendite al dettaglio, una diminuzione rispetto ad agosto dello 0,8% in valore e dello 0,4% in volume. In calo le vendite dei beni non alimentari (-1,3% in valore e -0,7% in volume) mentre quelle dei beni alimentari sono sostanzialmente stazionarie. Secondo un'analisi Coldiretti, però, volano gli acquisti di cibo low cost con i discount alimentari che fanno segnare un balzo dell'8,6% nelle vendite rispetto allo scorso anno.

Si parla di

Video popolari

Istat: prospettive incerte prossimi mesi per l'economia italiana

Today è in caricamento