Domenica, 16 Maggio 2021

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Italia in giallo dal 26 aprile, strappo della Lega sul coprifuoco

In Cdm leghisti astenuti, metà maggio possibile revisione misure

Roma, 22 apr. (askanews) - Dal 26 aprile tornano le zone gialle, riaprono i ristoranti anche a cena (solo all'aperto), via libera agli spettacoli, ma il coprifuoco resta alle 22. Ed è stata quest'ultima misura al centro dello scontro tra il governo e la Lega, che ha deciso di astenersi sul nuovo decreto Covid approvato dal Consiglio dei ministri.

Mario Draghi e Matteo Salvini hanno lungamente parlato a più riprese al telefono, conversazioni durante le quali il

leader della Lega ha comunicato al presidente del consiglio la decisione, condivisa con i ministri, di non votare il dl. Draghi ha espresso il suo disappunto, anche perché le misure erano state concordate in cabina di Regia, ma dopo l'astensione la Lega è riuscita a fissare una prossima scadenza, a metà maggio, per rivedere possibili modifiche del decreto. In un video in serata, Salvini ha poi spiegato:

"Non potevamo votare un decreto che continua a imporre chiusure, coprifuoco, limitazioni. I dati fortunatamente sono in netto miglioramento. Negli ultimi giorni sono migliaia i letti di ospedale che si sono liberati, quindi con rigidi protocolli di sicurezza, con prudenza e mantenendo le distanze, si può, anzi si deve tornare a vivere e a lavorare, al chiuso e all'aperto".

Critiche bipartisan allo strappo della Lega. Per la capogruppo di Leu Senato, Loredana De Petris, "la decisione della Lega di non votare il decreto sulle riaperture è sbagliata e grave". Per il segretario del Pd, Enrico Letta, quello della Lega è un "dietrofront poco serio".

Si parla di

Video popolari

Italia in giallo dal 26 aprile, strappo della Lega sul coprifuoco

Today è in caricamento