rotate-mobile
Martedì, 23 Aprile 2024

Kosovo, iniziato all'Aia il processo contro l'ex presidente Thaci

Accusato di crimini contro l'umanità nella guerra d'indipendenza

L'Aia, 3 apr. (askanews) - "Assolutamente non colpevole". Continua a rimandare al mittente ogni accusa Hashim Thaci, ex presidente del Kosovo sotto processo al Tribunale dell'Aia, nei Paesi Bassi per presunti crimini di guerra e contro l'umanità commessi durante la guerra d'indipendenza contro le forze serbe tra il 1998 e il '99.

Ex componente dell'Esercito di liberazione del Kosovo (UCK) e presidente dal 2016, dimissionario dopo le accuse, il 54enne Thaci si è dichiarato non colpevole già dal novembre 2020 nella sua prima apparizione davanti al Tribunale speciale del Kosovo (KSC) accusando la giustizia internazionale di voler "riscrivere la storia" ma ha promesso di "collaborare a stretto contatto con la giustizia".

Assieme ad altri tre imputati è sospettato di quasi 100 omicidi, sparizioni forzate, persecuzioni e torture.

La guerra in Kosovo ha provocato 13.000 morti, per lo più albanesi kosovari. Thaci, dopo la fine del conflitto, è entrato in politica, cosa che ha portato Joe Biden, allora vicepresidente degli Stati Uniti, a vedere in lui il "George Washington del Kosovo".

Migliaia di persone in questi giorni sono scese in piazza per sostenere l'ex presidente e gli ex ribelli.

Si parla di

Video popolari

Kosovo, iniziato all'Aia il processo contro l'ex presidente Thaci

Today è in caricamento