Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'Aquila, corsa contro il tempo per spegnere gli incendi

Decine di Vigili del Fuoco e volontari su monti Pettino e Omo

 

Milano, 4 ago. (askanews) -

I Monti Pettino e Omo, in Abruzzo, bruciano da cinque giorni. Qui, in questi boschi che circondano l'Aquila, sono al lavoro decine di uomini e mezzi per cercare di spegnere gli incendi: 85 Vigili del Fuoco, 45 automezzi, 6 aerei Canadair e 2 elicotteri che dall'alba lanciano acqua sulle fiamme. Assieme ai Vigili del Fuoco, al lavoro tanti volontari della Protezione civile e alpini. Le zone più vicine sono Arischia, Cansatessa e Pettino.

Il vento sta contribuendo ad allargare il fronte del fuoco, doloso secondo i primi rilievi, che minaccia il centro abitato e ha mandato in fumo finora 500 ettari di terreno. "L'obiettivo adesso è proteggere il più possibile le zone abitate", ha spiegato il sindaco dell'Aquila, Pierluigi Biondi.

"Si tratta di 1.800 residenti, di questi solo una novantina sono nelle case più vicine al fronte del fuoco. In caso di evacuazione, per ora non prevista, troveranno alloggiamento altrove, in strutture già individuate. Gli operai sono al lavoro per chiudere una linea tagliafuoco".

Potrebbe Interessarti

Torna su
Today è in caricamento