Domenica, 7 Marzo 2021

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'Italia rinasce con una primula, spot per i vaccini anti-Covid

La campagna dell'architetto Stefano Boeri, ma ai social non piace

Roma, 14 dic. (askanews) - La primula come segno di serenità, rigenerazione e di speranza è stata scelta come simbolo dello spot per la campagna vaccinale anti Covid-19 dal titolo "L'Italia rinasce con un fiore".

A progettarlo, l'architetto Stefano Boeri insieme a un team di consulenti, che ha spiegato di aver voluto trasmettere l'immagine del vaccino come "fiducia nel futuro, responsabilità civile e di amore verso gli altri.

La primula è anche la forma che avranno i padiglioni temporanei per la somministrazione del vaccino che saranno dislocati nelle principali piazze italiane. Il commissario straordinario Domenico Arcuri, presentando il piano per la campagna vaccinale ha fatto una gaffe che non è passata inosservata, soprattutto sui social:

18.52-19.02

"Speriamo che venga confermato che possano essere somministrati al primo milione e 800mila di italiani a metà febbraio"...

Salvo poi correggersi con "metà gennaio". Ma sui social, a poche ore dalla presentazione dello spot, impazzano ancora le critiche. In molti si chiedono: ma se il governo avesse impiegato anche un minimo di queste idee creative per reperire strutture, mezzi di trasporto, personale, forse a quest'ora non avremo molte migliaIa di morti in meno?.

Si parla di

Video popolari

L'Italia rinasce con una primula, spot per i vaccini anti-Covid

Today è in caricamento