Giovedì, 15 Aprile 2021

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La comicità di Maurizio Battista per pensare e riflettere

"Poco di tanto" è un viaggio nell'Italia del passato

Milano, 12 mag. (askanews) - Guardare al passato per riflettere sul presente con un sorriso nonostante tutte le difficoltà del momento. A partire da giovedì 14 maggio torna la comicità di Maurizio Battista in "Poco di tanto" che trasporta i telespettatori in un viaggio tra gli anni Sessanta, i Settanta e gli Ottanta con tutti i loro cambiamenti sociali, culturali perfino antropologici partendo dall'intrattenimento.

"Ho raschiato un po' nella mia memoria che è piena di cose, ed ho trovato opportuno raccontare l'Italia che era, sicuramente un'Italia migliore, più genuina, più sana e forse anche più onesta. Insieme si ride un po' ma non tanto, perchè ho pensato che in questo momento era meglio riflettere e pensare che ridere perchè in questo momento non mi sembra il caso di ridere troppo. La società è cambiata un po' troppo velocemente e ci ha spiazzato sia a noi più grandi che a quelli più giovani per questo a modo mio ho cercato di raccontare l'Italia quando era felice e non lo sapeva".

Fondamentale per Battista l'eredità dei grandi comici.

"Io ho sempre avuto nel cuore Aldo Fabrizi, per il suo modo genuino di raccontare le cose, diceva sempre: vi siete accorti che? E lo dico anche io. E poi il grande Gigi Proietti che è un maestro.

Tre appuntamenti con ospiti in prima serata su Rai2, un format inedito prodotto da Ballandi dove si mescola lo stile da monologhista di Battista e inserti del genere documentaristico.

Si parla di

Video popolari

La comicità di Maurizio Battista per pensare e riflettere

Today è in caricamento