Mercoledì, 21 Aprile 2021

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La fuga dei social da Hong Kong: TikTok sospende il servizio

Mentre gli Usa minacciano di vietare l'app cinese

Milano, 7 lug. (askanews) - L'app TikTok non sarà più disponibile ad Hong Kong. Un'altra conseguenza della repressiva legge sulla sicurezza imposta dal governo cinese al territorio semiautonomo, che arriva poco dopo la decisione di Facebook, ma prima ancora Google e Twitter, di non dare più dati degli utenti al governo di Pechino. E proprio questa sarebbe la motivazione alla base della decisione dell'app cinese: evitare di dover passare informazioni sugli utenti a Pechino o dover censurare i contenuti. Allo stesso tempo gli attivisti pro democrazia dovranno fare a meno di uno strumento di comunicazione diffuso in tutto il mondo, soprattutto fra i giovani.

D'altronde l'app per l'ennesima volta si è trovata proprio in queste ore a doversi difendere dall'accusa di essere in rapporti troppo stretti col governo, dopo che il segretario di Stato Mike Pompeo ha detto che gli Stati uniti stanno pensando seriamente di vietare alcune app cinesi sul loro territorio, "soprattutto TikTok". "La nostra priorità è la sicurezza dei nostri utenti - ha risposto la società - non abbiamo mai passato i loro dati al governo cinese né lo faremmo se ce lo chiedessero".

Si parla di

Video popolari

La fuga dei social da Hong Kong: TikTok sospende il servizio

Today è in caricamento