Venerdì, 14 Maggio 2021

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"La libertà è tutto", 90 anni e 1000 vite di Chiara Ramorino

Nel libro scritto da Francesca Colesanti

Roma, 21 apr. (askanews) - Fisica nucleare, campionessa di tennis e basket, esploratrice, alpinista, istruttrice del Club Alpino Italiano e soprattutto una donna libera. E' questa l'essenza della storia di Maria Chiara Ramorino, per molti soltanto Chiaretta, raccontata dalla giornalista Francesca Colesanti nel libro "La Libertà è tutto. Chiaretta Ramorino, tante vite in una" Edizioni del Gran Sasso.

Novant'anni condensati tra due copertine, come spiega la stessa autrice, e che sono stati raccontati per dare testimonianza di una vita vissuta a 360 gradi con grandissimi traguardi, attraverso i ricordi di amici, colleghi e avversari e della stessa protagonista che la descrive così: "Fortunata, sicuramente, e bella, non posso non ammettere di non aver fatto una vita bella, ho fatto una vita che augurerei a chiunque altro".

Dal lavoro al fianco di Edoardo Amaldi alla Sapienza e poi all'ENEA, alle tre spedizioni in Antartide, dove un ghiacciaio porta il suo nome, dai trofei nella nazionale di tennis alla serie A di basket femminile. Tanti pezzi di un puzzle che andava raccontato, spiega Francesca Colesanti: "L'idea è nata quasi per caso mentre stavo camminando mi è venuta in mente Chiaretta, ho ripensato a lei, al tempo lunghissimo che la conosco e ho pensato che sapevo pochissimo di lei. E allora mi sono detta che sarebbe stato bello parlarle e che fosse doveroso far sapere cosa era stata la sua vita".

Un progetto che ha aiutato anche la stessa Chiaretta a mettere in fila i tasselli di un'esistenza fuori dagli schemi: "Sì certo un po' è vanità, non mi dispiace che gli altri sappiano che ho fatto una bella vita sportiva".

Un esempio eccezionale, che, come spiega Francesca Colesanti, anche lei istruttrice del Cai come Chiaretta, può essere di esempio per le nuove generazioni: "Lei non era affatto consapevole di quanto fosse in anticipo per la sua epoca, se ne sta rendendo conto adesso ed è una grande cosa per le donne e le ragazze di oggi: questo suo essere semplicemente se stessa, così intraprendente, con un desiderio assoluto di autonomia".

Si parla di

Video popolari

"La libertà è tutto", 90 anni e 1000 vite di Chiara Ramorino

Today è in caricamento