Sabato, 27 Febbraio 2021

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La Spezia, caporalato nei cantieri degli yacht: 8 arresti

Sfruttavano e minacciavano operai costretti a turni massacranti

Roma, 10 nov. (askanews) - Operai, per lo più bengalesi, sfruttati e sottopagati nei cantieri per realizzare yacht di lusso. I finanzieri del comando provinciale di La Spezia hanno eseguito otto ordinanze di custodia cautelare (sette in carcere e una ai domiciliari) in un'operazione contro lo sfruttamento del lavoro e il caporalato tra La Spezia ed Ancona.

Grazie a una serie di controlli su una società che operava presso importanti cantieri spezzini le Fiamme Gialle hanno scoperto e disarticolato un sodalizio criminale che sfruttava decine e decine di operai extracomunitari, costretti a turni di lavoro massacranti anche di 14 ore senza riposo, in attività pesanti e pericolose, sottopagati a 4-5 euro l'ora, sorvegliati a vista dai "caporali" e spesso minacciati, offesi e percossi.

Nell'operazione sono stati anche sequestrati beni per circa un milione di euro.

Si parla di

Video popolari

La Spezia, caporalato nei cantieri degli yacht: 8 arresti

Today è in caricamento