rotate-mobile
Domenica, 2 Aprile 2023

Lavrov: dichiarazione G20 senza unanimità per colpa di Occidente

"Insistono su Ucraina, ma senza vera indagine su Nordstream"

Nuova Delhi, 2 mar. (askanews)- "Non è stato possibile approvare la dichiarazione finale a nome di tutti i ministri del G20. I nostri colleghi occidentali, proprio come un anno fa sotto la presidenza indonesiana, hanno tentato con le buone o con le cattive, principalmente con menzogne e varie dichiarazioni retoriche, di portare alla ribalta il problema riguardo alla situazione dell'Ucraina". Lo ha detto il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov in una conferenza stampa dopo il G20 a Nuova Delhi, in India.

"Loro (ndr i paesi occidentali) hanno anche rifiutato in questo contesto di accettare un altro fatto che riflette gli eventi accaduti finora. Mi riferisco all'atto terroristico contro i gasdotti del sistema Nord Stream. È stata respinta la nostra richiesta (ndr nella dichiarazione del G20) dai nostri partner occidentali della necessità di un'indagine imparziale e onesta", ha aggiunto.

Si parla di

Video popolari

Lavrov: dichiarazione G20 senza unanimità per colpa di Occidente

Today è in caricamento