Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attenti solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le Sardine invadono Roma, Piazza San Giovanni è piena

Santori: ecco proposte, non ci sostituiamo alla politica

 

Roma, 14 dic. (askanews) - Obiettivo raggiunto, piazza San Giovanni, a Roma, è stata riempita dalle sardine in occasione della manifestazione nazionale del movimento nato a Bologna un mese fa. In un'atmosfera festosa sulle note di Bella ciao e dell'Inno di Mameli sono arrivate secondo alcune stime 100mila persone. Tanti i cartelli esposti dai presenti, da "Siamo sardine ma non sordine: basta grida e insulti", a "Roma non si Lega"; le "Sardine fanno bene" e "Roma non abbocca".

"Abbiamo deciso di riprenderci la piazza antifascista di San Giovanni": questo l'esordio dello speaker della manifestazione sul palco di Roma che ha poi introdotto il presidente dell'Anpi, Carla Nespolo.

Il leader Mattia Santori parlando con i giornalisti ha detto che "Le Sardine non vogliono sostituirsi alla politica né a chi fa "lotta dal basso". Durante il suo intervento Santori ha anche illustrato le "proposte" delle Sardine, di fatto un manifesto anti-Salvini.

"Corriamo un unico rischio - ha spiegato - illudersi che le

Sardine siano la soluzione a tutti i mali".

"Siamo i partigiani del 2020, dobbiamo resistere. Non possiamo farci portare via la nostra Costituzione e la nostra Europa, che deve mettere al centro l'uomo", ha detto l'eurodeputato del Pd, Pietro Bartolo, ex medico dei migranti a Lampedusa.

Potrebbe Interessarti

Torna su
Today è in caricamento