Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le Sardine tornano in piazza, da Fratta Polesine parte il tour

Mattia Santori: "Chiediamo unità a sinistra e centro-sinistra"

 

Roma, 24 lug. (askanews) - Hanno scelto il piccolo comune di Fratta Polesine, in provincia di Rovigo, per il loro ritorno in piazza dopo il blocco imposto dal coronavirus. Le Sardine sono di nuovo in mezzo alla gente, con la loro maglietta rossa con la frase di De André: "Continuerai a farti scegliere o finalmente sceglierai?", la cui vendita attraverso crowfounding servirà anche a finanziare il tour.

Un tour che parte dal Veneto; poi, il movimento spontaneo di protesta, nato lo scorso anno a Bologna contro la Lega sovranista di Matteo Salvini, toccherà le regioni che andranno al voto a settembre.

Il fondatore Mattia Santori sottolinea che l'intenzione non è candidarsi o fondare un partito ma portare in piazza valori e idee, far discutere. "Mai avuto un problema con Salvini come persona, ma contro il messaggio che sminuisce la politica rappresentata da alcune persone come lui".

"Non diamo intenzioni di voto ma chiediamo a chi dovrebbe rappresentare il nostro campo, quindi sinistra, centro-sinistra, unità e non lotte di nomi e di palazzo".

Le Sardine sono pronte quindi a riempire tante piazze. Sara Quaglia, sardina e attivista di una ong: "Abbiamo dovuto adattarci tutti a stili di vita diversi e più responsabili, ora con le dovute precauzioni possiamo tornare in piazza a parlare di politica, non più online ma di nuovo insieme".

Potrebbe Interessarti

Torna su
Today è in caricamento