Giovedì, 13 Maggio 2021

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Letta in Via Fani: qui capii che per la politica si può morire

Il segretario dem visitò il luogo dell'agguato a Moro a 12 anni

Roma, 16 mar. (askanews) - Prima uscita pubblica per il neo-segretario del Pd Enrico Letta. L'ex premier si è recato in Via Fani a Roma, luogo dell'agguato ad Aldo Moro, per partecipare a una cerimonia di commemorazione. La mattina del 16 marzo 1978 le Brigate rosse uccisero i componenti della scorta del leader della Dc per rapire l'importante esponente politico, ritrovato poi morto 55 giorni dopo in via Caetani.

"Non posso dimenticare il fatto che da bambino i miei genitori mi portarono qui, nell'aprile del '78. Avevo 12 anni e fu un momento per me enorme. Lì ho imparato l'importanza della politica e che per la politica si può morire. Devo ringraziare i miei genitori che mi portarono a 12 anni qui proprio in Via Fani, che per me fu un'esperienza enorme, fortissima, durissima. Il mio impegno politico è nato forse quel giorno e quindi è per questo che oggi ho voluto venire assolutamente qua e per noi, il Partito democratico, questo è un momento fondante per la Repubblica e per il nostro impegno a favore delle istituzioni", ha dichiarato Letta a margine.

Si parla di

Video popolari

Letta in Via Fani: qui capii che per la politica si può morire

Today è in caricamento