Venerdì, 26 Febbraio 2021

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Lettera da Marte": il debutto di Viola Nocenzi, figlia d'arte

Con il tocco magico di Gianni Nocenzi alla produzione

Roma, 13 nov. (askanews) - "Lettera da Marte" è il brano con cui Viola Nocenzi, figlia del fondatore e da sempre anima del Banco del Mutuo Soccorso, Vittorio Nocenzi, si presenta al grande pubblico. Con la produzione artistica e gli arrangiamenti di Gianni Nocenzi, in collaborazione con lo Zoo di Berlino, il brano è il preludio ad un progetto discografico di prossima pubblicazione. A "tenere banco", stavolta, tutte le sfumature dell'intrigante personalità artistica di Viola.

Lettera da Marte è una vera e propria corrispondenza d'amore, rappresenta la magia delle affinità elettive, degli incontri telepatici. Attraverso l'intensa e carismatica voce di Viola Nocenzi, il brano mira a colmare le distanze siderali fino a realizzare un magico punto di contatto fra le anime più sensibili. Racconta Viola: "Ho scelto Lettera da Marte per anticipare il mio lavoro perché qui coesistono molte delle mie parti fondanti: il mondo rock, il pop, l'elettronica e un modo tutto surreale di mescolarle. Racconta una storia dove le distanze non contano, anzi si azzerano, perché il contatto è telepatico. È un invito a sperare nell impossibile, soffiando sopra il vento delle cose non umane".

Si parla di

Video popolari

"Lettera da Marte": il debutto di Viola Nocenzi, figlia d'arte

Today è in caricamento