Giovedì, 15 Aprile 2021

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Libano, banche date alle fiamme nella seconda notte di proteste

Contro la crisi economica; decine di arresti

Milano, 29 apr. (askanews) - Almeno una decina di banche sono state date alle fiamme e saccheggiate in Libano durante la seconda notte di proteste per la crisi economica. In centinaia sono scesi in strada e decine di persone sono state arrestate.

Le proteste più violente sono avvenute a Tripoli, la seconda città del Paese, dove un 26enne è deceduto ieri per le ferite riportate durante le manifestazioni della notte precedente.

Stando alla ricostruzione fatta da Al Jazeera, i dimostranti hanno cominciato a prendere di mira le banche al termine del funerale dell'uomo e gli scontri con le forze dell'ordine sono andati avanti fino alle prime ore di questa mattina.

Le banche sono state prese di mira anche a Sidone, nel Sud del Libano, a Beirut e a Nabatieh, sempre nel Sud del Paese. I libanesi protestano per la svalutazione della lira, che ha perso più del 50% in circa sei mesi.

Si parla di

Video popolari

Libano, banche date alle fiamme nella seconda notte di proteste

Today è in caricamento