Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Libano, inviati aiuti italiani per la popolazione di Beirut

C130 con materiale, uomini e mezzi di Esercito e Vigili del Fuoco

 

Beirut, 6 ago. (askanews) - Anche l'Italia corre in aiuto dei libanesi dopo le terribili esplosioni che hanno letteralmente raso al suolo una buona parte della zona portuale di Beirut, causando oltre 130 morti, migliaia di feriti e 300mila sfollati. Interi quartieri della città sono stati devastati dall'onda d'urto e ora sono un cumulo di macerie.

Il Ministero della Difesa italiano ha messo a disposizione della Protezione Civile, tramite il Comando Operativo di Vertice Interforze dello Stato Maggiore Difesa, 2 aerei C-130J dell'Aeronautica Militare, appartenenti alla 46esima Brigata Aerea di Pisa per trasportare in Libano, tra l'altro, 8 tonnellate di aiuti umanitari e presidi sanitari.

Il primo dei due velivoli è decollato alla volta di Beirut nella notte tra il 5 e i 6 agosto 2020 su disposizione del Comando delle Operazioni Aerospaziali di Poggio Renatico (Fe) dopo aver imbarcato uomini e mezzi dei Vigili del Fuoco e personale dell'Esercito Italiano specializzato a operare in contesti caratterizzati da minaccia CBRN (Chimica, Batteriologica, Radiologica e Nucleare).

Potrebbe Interessarti

Torna su
Today è in caricamento