Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Libano, nessuna traccia di superstiti dell'esplosione tra macerie

Gli scanner avevano dato una speranza. Nessun esito da ricerche

 

Milano, 4 set. (askanews) - Nessuna traccia di superstiti tra le macerie a Beirut. A un mese dalle esplosioni che hanno devastato la capitale del Libano ieri era giunta la speranza di trovare un disperso dopo che uno scanner termico aveva segnalato la presenza di corpi sotto i detriti.

Ma le ore spasmodiche di ricerca, a mani nude dei soccorrittori aiutati dai cani molecolari, non hanno prodotto alcun risultato.

"Fino ad ora non abbiamo trovato alcuna traccia di vittime o di corpi - ha spiegato l'ingegnere civile francese Emmanuel Durand - abbiamo usato gli scanner in due zone differenti, ma fino ad ora purtroppo non abbiamo trovato niente".

A un mese dalla terribile esplosione che ha causato 200 vittime e oltre 300 mila sfollati, Beirut è ancora in ginocchio con decine di migliaia di persone che non hanno risorse per rendere di nuovo abitabili le proprie case, un inflazione alle stelle che fa costare una porta 1.000 dollari, il valore di 2 stipendi.

Potrebbe Interessarti

Torna su
Today è in caricamento